motore di ricerca

Il Comune

Sindaco, Giunta, Consiglio, Commissioni, Consulte, Segretario, Dirigente, Uffici, Regolamenti, Comuni Gemellati... Entra nella sezione  Il Comune

Territorio

Strumenti di Pianificazione Territoriale, Vivere a Sasso Marconi, Link utili, turismo, associazioni parchi, Foto gallery Entra nella sezione  Territorio

Guida ai Servizi

Sportelli informativi, Servizi on line, Bandi e Concorsi, Cimiteri, Ambiente, Tributi, Sport, Scuole... Entra nella sezione  Guida ai Servizi

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

TARI - Tassa sui Rifiuti 2017

notizia pubblicata in data : lunedì 11 maggio 2015

TARI - Tassa sui Rifiuti 2017


TARI 2017

A decorrere dal 1/1/2014 la legge n. 147 del 27 dicembre 2013 (Legge di stabilità 2014) ha soppresso il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) e istituito l’imposta unica comunale (IUC) stabilendo che si compone dell’imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore.


CHI DEVE PAGARLA
Tutti i soggetti (persone fisiche e giuridiche) che possiedono/occupano/detengono locali o aree scoperte operative, suscettibili di produrre rifiuti urbani o assimilati.
In caso di utilizzi temporanei di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, il tributo è dovuto soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione, superficie.


COME SI CALCOLA
Il tributo si calcola moltiplicando i metri quadrati dei locali ed aree occupati per una tariffa al mq.
Le tariffe sono determinate tenendo conto della maggiore o minore quantità e qualità di rifiuti prodotti per unità di superficie.
Al totale del tributo di parte comunale viene applicata l’addizionale del 5% a favore della Provincia per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione e igiene dell’ambiente.


SUPERFICIE IMPONIBILE
Ai fini dell’applicazione del tributo si considerano le superfici dichiarate o accertate ai fini TARSU (Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani di cui al D.Lgs 507/1993) e TARES, fino a quando non saranno rese disponibili ai Comuni le superfici catastali degli immobili.
Le superfici sono misurate per i locali al netto dei muri e per le aree scoperte sul perimetro interno delle stessi al netto di eventuali costruzioni in esse comprese.

REGOLAMENTO PER L’APPLICAZIONE DELLA TASSA
E’ stato approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale N. 31 del 14/04/2014   

Attenzione! Precisiamo che il Comune di Sasso Marconi non ha mai applicato l'IVA sulla TARI: i contribuenti non devono dunque richiedere nessun rimborso perché non hanno mai pagato l'IVA sulla Tassa dei rifiuti 


DICHIARAZIONE INIZIALE O DI VARIAZIONE

  • quando si prende la residenza o il domicilio in un Comune
  • quando si cambia la residenza o il domicilio all’interno del Comune
  • quando si inizia un’attività  che presupponga l’utilizzo di locali all’interno del Comune
  • quando si trasferisca l’attività all’interno del Comune
  • quando varia la metratura dei locali occupati o tenuti a disposizione
  • quando cambia la destinazione d’uso dell’immobile o dei locali utilizzati (es. da abitazione ad uffici)
  • quando si tiene a disposizione un immobile per uso stagionale


Presentazione della dichiarazione
: entro il 20 gennaio dell’anno successivo all’evento.

Decorrenza: dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui ha inizio l’occupazione o la detenzione dei locali ed aree. 

Le variazioni intervenute nel corso dell’anno, in particolare nelle superfici e/o nelle destinazioni d’uso dei locali e delle aree scoperte, che comportino un aumento di tassa producono effetti dal 1° giorno del bimestre solare successivo all’evento. Il medesimo principio vale anche per le variazioni che comportino una diminuzione della tassa.

 

DICHIARAZIONE DI CESSAZIONE

  • quando si emigra dal Comune di residenza o di domicilio (es.: si disdice contratto di affitto dei locali, si vende l’immobile in cui si ha la residenza e ci si trasferisce altrove, si cessa l’attività nel Comune)
  • quando un immobile è privo di mobilio e privo di allacciamenti alle utenze


Presentazione della dichiarazione
: entro il 20 gennaio successivo all’evento.

Decorrenza: la cessazione nel corso dell’anno, dell’occupazione o detenzione di locali ed aree, dà diritto all’abbuono della tassa a decorrere dal primo giorno del bimestre solare successivo a quello in cui è terminata l’occupazione o la detenzione dei locali ed aree debitamente accertata.
 

In caso di mancata o tardiva denuncia di cessazione l’obbligazione non si protrae quando:

- il contribuente che ha prodotto la ritardata denuncia di cessazione dimostri di non aver continuato l’occupazione o la locazione dei locali e delle aree oltre alla data indicata;

- in caso di carenza di tale dimostrazione provi il sorgere di un’altra obbligazione tributaria, a seguito di denuncia di altro contribuente per gli stessi locali o aree o a seguito di azione di recupero dell’Ufficio Tributi.

 

VOLTURE (solo nell’ambito della famiglia)

  • Quando si vuole cambiare intestatario della tassa a seguito di decesso o trasferimento del precedente

Presentazione della dichiarazione: entro il 20 gennaio dell’anno successivo all’evento.

Decorrenza: dal 1 gennaio dell’anno successivo  

 

MODULISTICA
La modulistica è disponibile sul sito internet del Comune di Sasso Marconi, al link http://www.comune.sassomarconi.bologna.it/servizi/moduli/moduli_fase01.aspx?mp=1&fn=6&_PDISEARCHDONE=True&Campo_78=&Campo_126=76

 


TARIFFE TARI
Sono state approvate con Deliberazione del Consiglio Comunale N. 14 del 29/03/2017 a copertura integrale dei costi previsti dal piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani:

 

DESCRIZIONE

TARIFFA AL MQ

Abitazioni tariffa intera

   1,82

Abitazioni con riduzione 25% per unico occupante

   1,36

Abitazioni con riduzione 15% case a disposizione

   1,53

Abitazioni con riduzione 25% residenti estero

   1,36

Abitazioni con riduzione 80% fuori zona raccolta

   0,37

Alberghi, case di riposo, agriturismi, ecc.

   4,20

Ristoranti, pizzerie, trattorie, osterie, bar, ecc.

   8,33

Att.stagionali vendita alimenti e bevande in chioschi

   5,83

Negozi di generi alimentari, supermercati, ecc.

   6,49

Negozi di ortofrutta, fiori e piante, pescherie

10,74

Negozi di vendita beni durevoli, rivendita di giornali

   4,82

Att.artig.tipo botteghe: parrucchieri, falegnami, ecc.

   4,06

Stabilimenti industriali e artigianali, attività ingrosso

   3,98

Sale da ballo, discoteche, sale giochi, ecc.

   5,02

Uffici, banche, ag.viaggio, ambulatori, palestre, ecc.

   4,55

Enti pubblici non econ., caserme, associazioni, ecc.

   1,73

Aree dei distributori di carburante, campeggi, ecc.

   1,57

 

NB: Le tariffe relative alle abitazioni sono soggette ad una riduzione del 20% nel caso in cui gli occupanti del nucleo famigliare abbiano aderito al compostaggio domestico con conseguente rinuncia al servizio di raccolta dei rifiuti organici.

 

SCADENZE PER IL VERSAMENTO TARI 2017 

  • 1ª rata: 5 giugno 2017
  • 2 ª rata: 5 settembre 2017
  • 3 ª rata: 6 novembre 2017
  • unica soluzione: 16 giugno 2017

  

MODALITA’ DI VERSAMENTO
Le modalità di versamento sono indicate nell’avviso di pagamento in spedizione in questi giorni

 

 

 Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2017

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ultima modifica: stampa  06/06/2017
Condividi su FaceBook Condividi su Google condividi su twitter   condividi:  stampa la pagina   Invia ad un amico  iscriviti ai nostri feed rss
Risultato
  • 3
(104 valutazioni)
Portale internet realizzato 
da Progetti di Impresa Srl  © 2013