motore di ricerca

Il Comune

Sindaco, Giunta, Consiglio, Commissioni, Consulte, Segretario, Dirigente, Uffici, Regolamenti, Comuni Gemellati... Entra nella sezione  Il Comune

Territorio

Strumenti di Pianificazione Territoriale, Vivere a Sasso Marconi, Link utili, turismo, associazioni parchi, Foto gallery Entra nella sezione  Territorio

Guida ai Servizi

Sportelli informativi, Servizi on line, Bandi e Concorsi, Cimiteri, Ambiente, Tributi, Sport, Scuole... Entra nella sezione  Guida ai Servizi

dettaglio della notizia

Questa è la pagina di approfondimento della notizia che hai scelto.

Via Porrettana - Limiti alla circolazione dei mezzi pesanti

notizia pubblicata in data : venerdì 04 agosto 2017

Via Porrettana - Limiti alla circolazione dei mezzi pesanti

 

In concomitanza con l’apertura e l’entrata in funzione del casello autostradale di Borgonuovo, entrerà in vigore il divieto di transito - per TIR e mezzi pesanti di massa superiore a 7,5 tonnellate - sul tratto della strada comunale Porrettana che va dalla rotatoria di Borgonuovo alla rotatoria situata nei pressi della Rupe. I mezzi pesanti in transito tra Borgonuovo e Sasso Marconi dovranno percorrere la statale Nuova Porrettana, dotata di svincoli di entrata/uscita in corrispondenza dei poli produttivi di Pontecchio e di San Lorenzo.

 

“Il provvedimento mira a ridurre l’inquinamento atmosferico e acustico, e a migliorare così la qualità della vita dei tanti cittadini (oltre 1.600) che vivono nei centri abitati affacciati sulla Porrettana”, dice Renzo Corti, Assessore alla Viabilità del Comune di Sasso Marconi. “Con il divieto di transito ai mezzi pesanti e il recente posizionamento di postazioni fisse per il controllo della velocità, Via Porrettana assume dunque a tutti gli effetti le caratteristiche di strada urbana fruibile in modo più sicuro e vivibile dai cittadini: in questo modo si completa il riassetto della viabilità locale avviato con la realizzazione della Nuova Porrettana (tratto Cinque Cerri/Borgonuovo) e del nuovo casello autostradale di Borgonuovo, che contiamo di aprire entro la fine del 2017”.

 

 

Deroghe al divieto di circolazione per i mezzi pesanti su Via Porrettana sono previste per:

 

 

-  Forze di Polizia, mezzi di soccorso  sanitario e dei Vigili del Fuoco;

 

- Poste Italiane nonché delle ditte che effettuano il recapito di prodotti postali per conto delle Poste Italiane, purché contraddistinti da apposita simbologia, per consegne all'interno della viabilità soggetta a divieto di transito;

-  Protezione Civile in servizio di emergenza contraddistinti dall'apposita simbologia;

 

-  Gestori della raccolta di rifiuti soldi urbani, liquami, raccolta differenziata, pulizia stradale, per interventi all'interno della viabilità soggetta a divieto di transito;

 

-  Amministrazione Comunale, alla Città Metropolitana di Bologna, ad ANAS, al Genio Civile contraddistinti da apposita simbologia;

 

-  Ditte appaltatici per le funzioni di spalamento neve;

 

-  Società di pubblico trasporto per attività di soccorso a mezzi di trasporto pubblico locale;

 

-  Ditte appaltatrici di interventi destinati alle riparazioni stradali e della fognatura pubblica ricadenti all'interno della viabilità soggetta a divieto di transito;

 

-  Ditte appaltatrici di interventi destinati alle riparazioni degli impianti pubblici e dell'illuminazione pubblica per interventi ricadenti all'interno della viabilità soggetta a divieto di transito;

-  Mezzi adibiti a servizio di pronto intervento manutentivi di servizi pubblici compreso autospurghi

 

-  Società fornitrici di servizi acqua, elettricità, gas, telefoni, contraddistinti dalle relative simbologie od aventi esposto apposito contrassegno del fornitore del servizio, per l'effettuazione di interventi all'interno della viabilità soggetta a divieto di transito;

 

-  Autotrasportatori e/o ditte che, in base alla documentazione di accompagnamento delle merci, dimostrino di avere origine e/o destinazione nell'ambito del territorio e viabilità soggetta a divieto di transito e che abbiano ottenuto idonea e specifica autorizzazione alla circolazione da parte del Comune in deroga al divieto;

 

-  Autotrasportatori e/o ditte che, in base alla documentazione di accompagnamento delle merci, dimostrino di avere origine e/o destinazione nell'ambito del territorio e

viabilità soggetta a divieto di transito per il raggiungimento delle quali non esista viabilità alternativa a quella soggetta a divieto d i transito;

 

-  Residenti, proprietari/locatari di immobili o di attività, che accedono alle rispettive proprietà/attività poste all’interno degli ambiti d ella viabilità soggetta a divieto di transito;

-  Conducenti di mezzi agricoli con massa superiore a 7,50 tonnellate in trasferimento sulla viabilità ordinaria che, per raggiungere la zona di lavorazione, non hanno strade alternative al di fuori della zona di divieto;

-  Mezzi che devono accedere a Via Mongardino (con esclusione degli autoarticolati ed autosnodati)

 

 

ultima modifica: stampa  29/09/2017
Condividi su FaceBook Condividi su Google condividi su twitter   condividi:  stampa la pagina   Invia ad un amico  iscriviti ai nostri feed rss
Risultato
  • 3
(193 valutazioni)
Portale internet realizzato 
da Progetti di Impresa Srl  © 2013