Quote di genere e imprenditoria femminile - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Sociale | Quote di genere e imprenditoria femminile - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Parità di trattamento tra uomini e donne nell’accesso a beni e servizi e loro fornitura

La Direttiva 2004/113/CE del Consiglio, del 13 dicembre 2004, istituisce un quadro per l’attuazione del principio della parità di trattamento tra uomini e donne in materia di accesso a beni e servizi e la loro fornitura, estendendo la protezione contro la discriminazione fondata sul sesso oltre la sfera del mercato del lavoro e della vita professionale ad altre aree della vita quotidiana.

In Italia tale direttiva è stata recepita con il Decreto legislativo 6 novembre 2007 n. 196, che attribuisce i compiti di promozione, analisi e controllo della parità di trattamento nell’accesso a beni e servizi e loro fornitura, senza discriminazioni fondate sul sesso, al Dipartimento per le Pari Opportunità- Ufficio per gli interventi in materia di parità e pari opportunità.  

Imprenditoria femminile

Nel 2013 il Governo ha avviato un’attività di promozione dell’imprenditoria femminile e del lavoro autonomo delle donne attraverso strumenti innovativi che incidono sulla difficoltà di accesso al credito. Nel 2017 è stato creato, inoltre un sito internet ad hoc, www.imprenditricioggi.governo.it, unitamente a una campagna di comunicazione istituzionale.

Quote di genere

Sempre nel 2013 è entrato in vigore il Dpr 251/2012 sulle quote di genere negli organi di amministrazione e controllo delle società controllate dalle pubbliche amministrazioni a livello centrale, regionale e locale, costituite in Italia e non quotate sui mercati regolamentati. In base al più recente monitoraggio che il Dipartimento per le Pari Opportunità ha svolto su di esse, emerge che, rispetto al mese di aprile 2014, le donne sono aumentate del 12,6% nel mese di settembre 2017, rappresentando ad oggi il 30,9% dei componenti degli organi di amministrazione e controllo delle società pubbliche non quotate.

Procedura on line sulle quote di genere nelle società pubbliche

Per garantire il monitoraggio e la corretta applicazione della norma sulle quote di genere, la comunicazione della composizione degli organi di amministrazione e controllo da parte delle società pubbliche va effettuata attraverso una procedura online.

Professioniste in rete per la P.A.

Per quanto riguarda, invece, l’equilibrio di genere negli organi di amministrazione e controllo delle società quotate e delle società pubbliche, il Dipartimento per le Pari Opportunità ha realizzato una Banca dati delle professioniste in rete per la P.A., denominata ProRetePA., per contribuire a promuovere la presenza femminile nei processi decisionali ed economici.

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)