"Narratori d'occidente": rassegna di prosa 2023 - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Eventi - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

"Narratori d'occidente": rassegna di prosa 2023
-

La stagione di prosa 2023 del Teatro comunale di Sasso Marconi parte il 26 gennaio e si chiude il 13 aprile, proponendo sei appuntamenti a teatro riuniti nel cartellone "Narratori d'Occidente". 
Sei spettacoli che puntano a rivisitare, con il linguaggio proprio del teatro, alcuni dei grandi temi del nostro tempo: nel cartellone 2023 trovano spazio spettacoli ispirati a fatti storici, progetti di teatro civile, una commedia grottesca che affronta con ironia il delicato tema della crisi ambientale, piéce che invitano a riflettere su concetti universali come la felicità e la diversità e un omaggio a due grandi maestri del ’900, Alberto Manzi e Don Lorenzo Milani.
 
Narratori d'Occidente - Il programma

Giovedì 26 Gennaio

Alberto Manzi: storia di un maestro

Lo spettacolo ripercorre la biografia di Alberto Manzi, docente e pedagogista del ‘900 ricordato in particolare per l’impegno a favore dell’inclusione scolastica dei giovani detenuti, per le campagne di alfabetizzazione dei contadini sudamericani e degli italiani all’estero e per le lezioni tenute in tv, prima con il celebre programma Non è mai troppo tardi poi con il più recente L’italiano per gli extracomunitari. Esperienze mosse dalla convinzione che alfabetizzare sia un modo per evadere dal carcere dell’ignoranza che genera violenza, modelli autoritari ed emarginazione sociale.
Produzione Tib Teatro
testo e regia Daniela Nicosia, con Marco Continanza e Massimiliano Di Corato


Giovedì 9 Febbraio

La donna più grassa del mondo

Una grossa crepa minaccia la sicurezza della casa in cui vive la Donna più grassa del mondo. Bisognerebbe ristrutturare l’edificio, ma non si può perché la donna, a causa del suo peso, non riesce a muoversi dal divano. L’unica possibilità sarebbe dimagrire, ma la felicità che le dà il cibo è troppo grande perché possa rinunciarvi… Una commedia grottesca che pone l’accento su un fenomeno di stretta attualità come la crisi ambientale, raccontata attraverso la metafora della voracità alimentare della donna, emblema dell’umanità. Un modo divertente per riflettere e immaginare insieme un nuovo futuro.
Produzione: Centro teatrale MaMiMò
con Luca Cattani, Alice Giroldini e Marco Maccieri


Giovedì 23 Febbraio

Diario dei giorni felici

Uno spettacolo ispirato al celebre testo di Samuel Beckett in cui i protagonisti, pur senza possibilità di movimento e bloccati in una situazione di stallo, non smettono mai di curarsi, pettinarsi, riflettere e commentare l’esistenza proclamandosi felici. Una riflessione sul nostro tempo e intorno all'idea di felicità.
Ideazione, produzione e interpretazione: Teatrino Giullare


Giovedì 16 Marzo

Gli ultimi giorni di Pompeo di Andrea Pazienza

Trentacinque anni fa usciva “Gli ultimi giorni di Pompeo”: un’opera figlia di grandi slanci politico/culturali e di grandi delusioni in cui l’autore, un giovanissimo Andrea Pazienza, narra la discesa, non solo personale ma generazionale, nel baratro dell’eroina. Un libro scomodo, feroce, commovente e sincero fino alla brutalità, che Massimo Bonechi, Riccardo Goretti e Giorgio Rossi portano in scena nella sua versione  integrale, con profondo rispetto del testo originale.

Produzione: Associazione Sosta Palmizi in collaborazione con STA - Spazio Teatrale Allincontro
Un progetto nato da un’idea di Riccardo Goretti e realizzato in collaborazione con la Fondazione Teatro Metastasio di Prato
di e con Massimo Bonechi, Riccardo Goretti e Giorgio Rossi
con la partecipazione speciale di Lucia Poli e David Riondino


Martedì 28 Marzo

L'Oreste. Quando i morti uccidono i vivi

Da trent’anni l'Oreste è internato nel manicomio dell'Osservanza a Imola. Benchè la sua vita sia stata costellata da avvenimenti terribili, l'Oreste è sempre allegro: canta, disegna, scrive alla sua fidanzata, parla sempre... Parla con i dottori, con la sorella, ma soprattutto con l'Ermes, il suo compagno di stanza, uno schizofrenico convinto di essere un ufficiale aeronautico tenuto prigioniero. Peccato che l'Ermes non esista…Momenti drammatici e altri teneramente comici si alternano in uno spettacolo in cui, con un’animazione grafica di grande potenza visiva e drammaturgica, Claudio Casadio dà vita a un personaggio indimenticabile, affrontando con grande sensibilità attoriale il delicato tema della malattia mentale.
testo di Francesco Niccolini, con Claudio Casadio
illustrazioni di Andrea Bruno

 

Giovedì 13 Aprile

Cammelli a Barbiana. Don Lorenzo Milani e la sua scuola

Un omaggio, intenso e poetico, alla vita e all’opera di Don Lorenzo Milani, maestro e prete scomodo, coraggioso e tenace. Dall’impegno umano e civile alla nascita della scuola nella sperduta Barbiana, lo spettacolo è un racconto a mani nude, senza costumi e senza scena. Solo una sedia e un rosario, per raccontare quel miracolo irripetibile che è stato Barbiana. Un racconto duro, amaro ma al tempo stesso pieno di tenerezza, che restituisce in pieno la complessità di una figura centrale del ‘900.
testo di Francesco Niccolini e Luigi D’Elia
con Luigi D’Elia

 

Inizio spettacoli: ore 21
Teatro comunale di Sasso Marconi, Piazza dei Martiri della Liberazione 5

 

BIGLIETTI e ABBONAMENTI

Biglietto singolo spettacolo 10 Euro
Biglietto ridotto 5 Euro per gli under 25
- Riduzioni per gruppi scolastici con insegnante (biglietto unico 20 € a gruppo)

Info e prevendita biglietti: ufficio turistico “infoSASSO”, via Porrettana 314, Sasso Marconi (tel. 051 6758409 - info@infosasso.it) 

Fino al 23 gennaio è possibile sottoscrivere l’abbonamento ai sei spettacoli della rassegna al costo ridotto di 50 Euro. 
Gli interessati devono contattare l’Ufficio Cultura del Comune ai n. 051 843556 - 843521 e fissare un appuntamento per il pagamento e il ritiro dell’abbonamento presso gli uffici comunali.

 

MATERIALI SCARICABILI

• Locandina
Depliant

 

  • categoria: Spettacoli
  • quando: inizio: fine:
Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (38 valutazioni)