Centro per le vittime - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Servizi al Cittadino | Casa | Centro per le vittime - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Chi siamo

La tragedia che il 6 dicembre 1990 ha colpito l’Istituto ‘Gaetano Salvemini’ ha profondamente scosso l’intera comunità che ne è stata coinvolta: 12 vittime quindicenni, oltre 80 feriti gravi, una scuola sconvolta tanto nei suoi aspetti evidenti quanto nella profonda intimità delle sue componenti.

In seguito a questo tragico evento ha preso vita l’Associazione Vittime del Salvemini – 6 dicembre 1990 che, dopo aver affrontato le vicissitudini (processuali e non) connesse all’evento, ha deciso di attivarsi ulteriormente in aiuto alle vittime dando vita al progetto del Centro per le Vittime di Reato e Calamità.

Aperto il 2 maggio 2005 e gestito interamente da volontari, inizialmente ha operato solo sui comuni di Casalecchio di Reno, Monteveglio, Sasso Marconi e Zola Predosa, per poi arrivare a espandere il proprio intervento sull’intero territorio del Distretto di Reno, Lavino e Samoggia (comprendente i Comuni di Casalecchio di Reno, Monte San Pietro, Sasso Marconi, Valsamoggia e Zola Predosa), per un totale di circa 110.000 abitanti e 60.000 famiglie.

Nel 2018 ha ulteriormente confermato il proprio impegno a sostegno delle vittime entrando a far parte di Rete Dafne Italia quale socio ordinario.

 

Che Attività svolge 

Il Centro svolge diverse attività, dallo sportello di ascolto allo sportello per la tutela dei consumatori, dalla gestione delle morosità ACER al tutoraggio economico delle famiglie in difficoltà, dalla consulenza legale e/o psicologica individuale al gruppo di sostegno per donne vittime di violenza, per finire con la progettazione d’interventi nelle scuole, con operatori volontari, appositamente formati, che forniscono informazioni e orientamento ai servizi territoriali.

A partire da ottobre 2007, aggiunge il servizio di tutela dei consumatori, operando anche come sportello sovracomunale dedicato, per difendersi da truffe, frodi o abusi. Centro sovracomunale perché agisce in convenzione coi comuni di Casalecchio, Zola, Sasso Marconi, Monteveglio e in collaborazione con le associazioni dei consumatori (Adiconsum, Adoc, Federconsumatori, Lega consumatori Acli).

Ambito Sociale

L'attivita del Centro per le Vittime è volta a contenere le conseguenze di eventi che possono determinare emarginazionee ostacolo a una positiva relazione nel contesto sociale:

  • effetti della crisi economica
  • pesanti stati di indebitamento
  • gravisituazioni di carattere sanitario
  • dipendenza da droghe o gioco d'azzardo
  • rapporti familiari difficili o compromessi possono determinare fenomeni di emarginazione e isolamento sociale.

Occorre contrastare tali effetti anche attraverso sostegni psicologico e favorendo ogni tipo di coinvolgimento di carattere sociale, culturale, aggregativo.

in particolare ai giovani va garantita:

  • adeguata frequenza scolastica;
  • attività ginnico-sportiva;
  • partecipazione ad eventi culturali;
  • sana gestione del tempo libero.

 

Ambito economico

Per garantire la tenuta di un adeguata oesione sociale quando le difficoltà economiche investono gran parte della società, occorre attivare percorsi e strumenti tali da gestire l'emergenza e creare al tempo stesso, le condizioni di un oieno recupero della propria autonomia.


Il Centro per le vittime collabora attivamente con i servizi sociali, il SERDP, l'Emporio Solidale "il Sole", Professionisti e altre associazioni per :

  • favorire l'accesso alla spesa gratuita;
  • proporre inserimenti lavorativi;
  • trattare situazioni debitorie;
  • attivare rateizzazioni su utenze domiciliari;
  • gestire piani di rientrosu morosità ACER;
  • erogare contributi una tantum;
  • donare testi e sussidi didattici;
  • coprire spese di tipo sanitario;
  • sovvenzionare attività sportive ai minori.

 

Ambito dei reati

Per quanto attiene le conseguenze di reato, il Centro, che aderische alla Rete Nazionale DAFNE, attua le indicazioni delle Direttive Europee che implicano assistenza a tutte le vittime di qualsiasi genere di reato contro le persone e/o contro il patrimonio:

  • violenze, lesioni, maltrattamenti;
  • agressioni, minacce, stalking, bullismo;
  • furto, rapine, scippi;
  • estorsioni, truffe, usura.

Il progetto recentemente avviato con la Regione Emilia- Romagna e finanziata dal Ministero della Giustizia prevede:

  • tutela dei diritti delle vittime;
  • collaborazione con le forze dell'Ordine;
  • consulenza legale specifica;
  • sostegno psicologico;
  • contributi per danni materiali subiti;
  • assistenza per dublicazione documenti.

 

Sportelli di ascolto

  • Sportello di Sasso Marconi  via Porrettana 314/2   tel. 331-1356638  apertura giovedi ore 9-12 - email: centrovittimesassomarconi@gmail.com 

  • Sportello di Casalecchio di Reno  Casa della Solidarietà - via del Fanciullo, 6 tel. 051-6132162 cell. 353-4194073   apertura da lunedi a venerdì ore 9-13 e 15-18 - email: centrovittime@gmail.com - sito web.

  • Sportello di Monte San Pietro, P.zza della Pace, 4 tel 051-6764446, apertura giovedì ore 15-18.

  • Sportello di Valsamoggia c/o Municipio P.zza Garibaldi, 1 bazzano tel 051-836455,  aperura ore 15-18.

  • Sportello di Zola Predosa c/o Municipio P.zza della Repubblica, 1 tel 051-6161637, apertura venerdì ore 9-12.

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (26 valutazioni)