Emilia-Romagna in zona gialla dal 26 aprile - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

archivio notizie - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Emilia-Romagna in zona gialla dal 26 aprile

 
Emilia-Romagna in zona gialla dal 26 aprile


**AGGIORNAMENTO 25 APRILE 2021**


L'Ordinanza firmata il 23 aprile dal Ministro della Salute, Roberto Speranza, stabilisce il rientro in zona gialla dell'Emilia-Romagna da lunedì 26 aprile. 
A re-istituire le zone gialle è il Decreto-Legge n. 52 del 22/4/2021 (il cosiddetto "Decreto Riaperture") con cui il Governo aggiorna le misure di contenimento in vigore sull'intero territorio nazionale dal 1 maggio al 31 luglio 2021 e delinea il cronoprogramma per la graduale ripresa delle attività economiche e la progressiva eliminazione delle restrizioni.

Tra le principali novità introdotte dal "Decreto Riaperture", oltre al ripristino delle zone gialle e al mantenimento del sistema di classificazione delle regioni per fasce di rischio, ci sono la possibilità di spostamento in entrata e in uscita dalle Regioni e dalle Province autonome che si collocano in zona bianca e gialla e l'istituzione delle certificazioni verdi per gli spostamenti da e verso le zone arancioni o rosse: si tratta di "pass" che comprovano lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 o la guarigione dall’infezione o l’effettuazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo (le certificazioni di vaccinazione e di avvenuta guarigione avranno una validità di 6 mesi, quella relativa al test risultato negativo sarà valida per 48 ore).

Nelle zone gialle, il Decreto prevede poi la ripresa delle attività di ristorazione, la riapertura di cinema, teatri e una graduale ripresa delle attività sportive

 

 

LE MISURE IN VIGORE NELLE ZONE GIALLE

Le principali disposizioni:

  • Spostamenti
    - Dalle 22 alle 5
    sono consentiti solo gli spostamenti dettati da motivi di lavoro, ragioni di salute o necessità. Questi spostamenti devono essere giustificati con l'apposita autodichiarazioneQUI ALLEGATA.
    N.B: non occorre compilare un'autocertificazione per ogni spostamento effettuato, è sufficiente avere con sè il modulo e compilarlo in caso di controllo da parte delle Forze dell'Ordine.
    - Fino al 15 giugno, dalle 5 alle 22, è consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata, una volta al giorno e nei limiti di 4 persone ulteriori rispetto a quelle già conviventi (oltre ai minori di 14 anni e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi). 
     
  • Ristorazione
    Le attività dei servizi di ristorazione (bar, ristoranti, gelaterie, pasticcerie ecc.) con consumo al tavolo, sono consentite esclusivamente all’aperto, a pranzo e a cena, nel rispetto dei limiti orari in vigore per quanto riguarda gli spostamenti.

    Resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano lì alloggiati.
     

  • Commercio al dettaglio
    Negozi regolarmente aperti nel rispetto delle linee guida stabilite dalla Regione.
    Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all'interno dei mercati e dei centri commerciali che potranno riaprire in zona gialla dal 15 maggio (con ingressi contingentati)
     
  • Scuola
    Dal 26 aprile alla fine dell'anno scolastico, è garantita l'attività didattica in presenza per i servizi dell'Infanzia, le scuole elementari e medie e almeno al 50% per gli studenti delle scuole superiori. Nelle zone gialla e arancione, l’attività in presenza è garantita ad almeno il 70% degli studenti (fino al 100%)
     
  • Spettacoli
    Dal 26 aprile cinema, teatri, live-club e sale da concerto possono riaprire nel rispetto delle linee guida in vigore e delle disposizioni contenute nel Decreto Riaperture.
    ello specifico, il Decreto prevede che gli spettacoli aperti al pubblico in teatri, cinema, sale da concerto e in altri locali o spazi (anche all’aperto) possono svolgersi con posti a sedere preassegnati e nel rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro per gli spettatori non conviventi. La capienza consentita non può essere superiore al 50% di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 1.000 per gli spettacoli all'aperto e a 500 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala.
    In relazione all’andamento epidemiologico e alle caratteristiche dei siti, si potrà autorizzare la presenza anche di un numero maggiore di spettatori all’aperto, nel rispetto delle indicazioni del Cts e delle linee guida.
     
  • Competizioni ed eventi sportivi
    In zona gialla, dal 1 giugno 2021 le disposizioni previste per gli spettacoli si applicano anche agli eventi e alle competizioni di livello agonistico e riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e del Comitato italiano paralimpico (CIP), riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali. La capienza consentita non può essere superiore al 25% di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 1.000 per impianti all'aperto e a 500 per impianti al chiuso.
    E’ inoltre possibile, anche prima del 1 giugno, autorizzare lo svolgimento di eventi sportivi di particolare rilevanza.
       
  •  Sport di squadra, piscine, palestre
    In zona gialla, dal 26 aprile 2021 è consentito lo svolgimento all’aperto di qualsiasi attività sportiva anche di squadra e di contatto. Inoltre dal 15 maggio, in zona gialla, sono consentite le attività delle piscine all’aperto e, dal 1 giugno, quelle delle palestre

L'elenco completo delle misure in vigore in zona gialla si trova sul portale della Regione Emilia-Romagna, clicca QUI per accedere!


 

F.A.Q., ORDINANZE e DECRETI

     

    NORME IGIENICO/SANITARIE da rispettare:

    • mantenere il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro;
    • igienizzare frequentemente le mani;
    • utilizzare la mascherina in tutti i luoghi chiusi e ogni volta che si esce di casa. L'uso della mascherina è fortemente raccomandato anche in presenza di familiari fragili. Dall’obbligo di utilizzare i dispositivi di protezione individuale sono esonerate: le persone che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini di età inferiore ai 6 anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.
    • restare in casa e contattare il proprio medico di base in caso di temperatura superiore a 37,5 °

     

    MODALITA' DI ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI

    A seguito delle disposizioni di contenimento della pandemia da Covid-19 contenute nel DPCM del 2 marzo e nelle successive Ordinanze del Ministro della Salute, fino a nuova disposizione l’accesso agli uffici comunali avverrà unicamente su appuntamento, contattando il centralino (n. verde 800 273218) o direttamente gli uffici.

    Per consultare gli orari di apertura degli uffici e i numeri da contattare per prendere appuntamento, cliccare QUI.

    Attenzione! Per l’Ufficio Tecnico, fare sempre riferimento alla Segreteria Amministrativa (tel. 051 843561, e-mail: segreteriatecnica@comune.sassomarconi.bo.it) tranne che per l’Edilizia Privata, per cui occorre rivolgersi direttamente all’ufficio (051 843526).

    BIBLIOTECA COMUNALE
    La Biblioteca resta aperta per il solo servizio di ritiro e consegna di libri/riviste/dvd, con accesso su prenotazione (tel. 051 843584)

     


    Pubblicato il 
    Aggiornato il 
    Risultato (23 valutazioni)