Green Pass obbligatorio per le attività al chiuso - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

archivio notizie - COMUNE DI SASSO MARCONI (BO)

Green Pass obbligatorio per le attività al chiuso

 
Green Pass obbligatorio per le attività al chiuso


**AGGIORNAMENTO 27 LUGLIO 2021**


Il Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021 proroga al 31 dicembre 2021 lo stato di emergenza e introduce dal 6 agosto l'obbligo del Green Pass per accedere a ristoranti, cinema, teatri, palestre e altre attività al chiuso.
Cambiano anche i parametri per la definizione delle fasce di colore delle regioni.
 

GREEN PASS

Green Pass o Certificazione verde obbligatorio dal 6 agosto per accedere a ristoranti, cinema, teatri, palestre e altre attività al chiuso
 

Cos'è e come si ottiene

Si ottiene se vaccinati (anche solo dopo la somministrazione della prima dose), guariti dall'infezione oppure con test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo.  
Il Green Pass attesta la vaccinazione, la guarigione o il risultato negativo a un test per il Covid-19.
È disponibile in formato digitale e stampabile, viene emesso dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute e contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità.
Si può scaricare tramite le App Io e Immuni, dalla piattaforma del Governo www.dgc.gov.it oppure da Fascicolo sanitario elettronico.
Si può stampare in farmacia, presentando il codice fiscale.

Costituiscono certificazione verde:
- certificato comprovante lo stato di avvenuta vaccinazione contro il SARS-CoV-2 (validità 9 mesi)
- certificato comprovante l'avvenuta somministrazione della prima dose di vaccino (validità dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione fino alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale)
- certificato comprovante lo stato di avvenuta guarigione dall’infezione da SARS-CoV-2 (validità 6 mesi)
test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo al virus SARSCoV-2 (validità 48 ore)

La certificazione verde non è richiesta ai bambini fino ai 12 anni e alle persone esenti dalla vaccinazione sulla base di idonea certificazione medica.

Tutte le informazioni per ottenere il Green Pass si trovano sul portale del Governo, al link www.dgc.gov.it

 

Dove è richiesto dal 6 agosto

  • Servizi di ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per consumo al tavolo al chiuso
  • Spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi (anche all'aperto)
  • Musei, biblioteche e altri istituti e luoghi della cultura
  • Mostre   
  • Eventi e competizioni sportive  
  • Piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere (anche all’interno di strutture ricettive), limitatamente alle attività al chiuso;
  • Sagre e fiere, convegni e congressi
  • Centri termali, parchi tematici e di divertimento
  • Centri culturali, centri sociali e ricreativi, limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione
  • Sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò
  • Concorsi pubblici
  • Dal 13 Agosto per viaggiare in Europa e nei Paesi dell'Area Schengen. Fino al 12 agosto in tutte queste zone è possibile viaggiare anche senza Certificazione verde, esibendo le certificazioni di completamento del ciclo vaccinale, di guarigione o di avvenuto test antigenico o molecolare.


A Sasso Marconi il Green Pass è necessario per accedere a:

🟩Biblioteca Comunale

🟩Piscina Comunale

🟩Cinema all'aperto e altri spettacoli in programmazione durante l'estate


N.B: il controllo del Green Pass viene effettuato con l'app nazionale VerificaC19; a tutela della privacy i dati personali sono letti ma non registrati

 

 

LE ALTRE NOVITA' INTRODOTTE DAL DECRETO N. 105 DEL 23 LUGLIO 2021


SPETTACOLI CULTURALI
In zona bianca e in zona gialla, gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali o spazi anche all'aperto, sono svolti esclusivamente con posti a sedere preassegnati e a condizione che sia assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro. L’accesso è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19.

In zona bianca la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 25 per cento al chiuso nel caso di eventi con un numero di spettatori superiore rispettivamente a 5.000 all’aperto e 2.500 al chiuso.
In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata e il numero massimo di spettatori non può comunque essere superiore a 2.500 per gli spettacoli all'aperto e a 1.000 per gli spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala. Le attività devono svolgersi nel rispetto di linee guida adottate.

EVENTI SPORTIVI
Per la partecipazione del pubblico ad eventi e competizioni, si applicano le seguenti prescrizioni:

In zona bianca la capienza consentita non può essere superiore 50 per cento di quella massima autorizzata all’aperto e al 25 per cento al chiuso.
In zona gialla la capienza consentita non può essere superiore al 25 per cento di quella massima autorizzata e, comunque, il numero massimo di spettatori non può essere superiore a 2.500 per gli impianti all'aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso.

SANZIONI
I titolari o i gestori dei servizi e delle attività autorizzati previa esibizione del Green Pass sono tenuti a verificare che l’accesso a questi servizi e attività avvenga nel rispetto delle prescrizioni.
In caso di violazione può essere elevata una sanzione pecuniaria da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente. 
Qualora la violazione fosse ripetuta per tre volte in tre giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni.

TAMPONI A PREZZO RIDOTTO
Il Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19 ha definito, d’intesa con il Ministro della Salute, un protocollo d’intesa con le farmacie e con le altre strutture sanitarie per assicurare fino al 30 settembre 2021 la somministrazione di test antigenici rapidi a prezzi contenuti, che tengano conto dei costi di acquisto.

ZONE A COLORI
Dal 1 agosto 2021, i due parametri principali per la definizione delle zone a colori saranno:

  • il tasso di occupazione dei posti letto in area medica per pazienti affetti da Covid-19
  • il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva per pazienti affetti da Covid-19

Resta comunque in vigore l'incidenza dei contagi anche se non sarà più il criterio guida per la scelta delle colorazioni (banca, gialla, arancione, rossa) delle Regioni.

 

 

EMILIA-ROMAGNA IN ZONA BIANCA


Dal 14 giugno l'Emilia-Romagna è passata in zona bianca, come stabilito da un'Ordinanza firmata l'11 giugno dal Ministro della Salute, Roberto Speranza. Alla nostra Regione si applicano dunque le disposizioni in vigore nelle zone bianche, così come definite dal Decreto-Legge n. 52 del 22/4/2021 (il cosiddetto "Decreto Riaperture") con cui il Governo ha aggiornato le misure di contenimento in vigore sull'intero territorio nazionale dal 1 maggio al 31 luglio 2021 (poi integrato dal Decreto-Legge n. 65 del 18 maggio 2021) e delineato il cronoprogramma per la graduale ripresa delle attività economiche e la progressiva eliminazione delle restrizioni (le Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali sono contenute nell'Ordinanza firmata il 29 maggio dal Ministro della Salute).

 

LE MISURE IN VIGORE NELLE ZONE BIANCHE

Le principali disposizioni in vigore:


Spostamenti

Consentiti gli spostamenti:

- senza limiti di orario e senza necessità di motivazione, verso altre località della zona bianca
- senza limiti di orario, verso tutto il territorio nazionale, se lo spostamento avviene per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute;
- verso località della zona gialla, senza doverne giustificare il motivo, nel rispetto delle specifiche restrizioni di orario previste per gli spostamenti in zona gialla e di quelle relative agli spostamenti verso le altre abitazioni private abitate.

SPOSTAMENTI TRA REGIONI
Sono consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori delle Regioni (e Province autonome) che si collocano in zona bianca e gialla.

Gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori delle Regioni e delle Province autonome collocati in zona arancione o rossa sono consentiti a chi è in possesso di certificazione verde, a meno che non siano giustificati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, oppure dal rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
 

Ristorazione
Nei servizi di ristorazione è possibile consumare cibi e bevande sia all'aperto che al chiuso, senza limiti orari legati agli spostamenti. Dal 6 agosto, il consumo al tavolo nei locali al chiuso, è però consentito solo con Green pass.
Sono consentite senza restrizioni la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio, che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti.  

Commercio al dettaglio
Negozi e centri commerciali regolarmente aperti. Le attività si svolgono secondo le disposizioni contenute nelle nuove Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali del 29 maggio 2021.


Spettacoli, teatri, cinema ed eventi sportivi
Le attività sono consentite e si svolgono nel rispetto delle disposizioni contenute nelle nuove Linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali del 29 maggio 2021.
   
Attività motoria, piscine, palestre
Le attività sportive sono consentite nel rispetto delle linee guida nazionali

Mascherine
Come previsto da un'apposita Ordinanza firmata dal Ministro della Salute il 22/6, dal 28 giugno nelle zone bianche è sospeso l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto, ad eccezione delle situazioni in cui non sia possibile mantenere il distanziamento interpersonale e negli spazi all'aperto delle strutture sanitarie.
È obbligatorio avere sempre con sé dispositivi di protezione delle vie respiratorie e indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private.


L'elenco completo delle misure in vigore in zona bianca e altre info utili sui provvedimenti in vigore, si trova sul portale della Regione Emilia-Romagna: clicca QUI per accedere!


 

     

    NORME IGIENICO/SANITARIE da rispettare:

    • mantenere il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro;
    • igienizzare frequentemente le mani;
    • utilizzare la mascherina in tutti i luoghi chiusi e ogni volta che si esce di casa. L'uso della mascherina è fortemente raccomandato anche in presenza di familiari fragili. Dall’obbligo di utilizzare i dispositivi di protezione individuale sono esonerate: le persone che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini di età inferiore ai 6 anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.
    • restare in casa e contattare il proprio medico di base in caso di temperatura superiore a 37,5 °

     

    MODALITA' DI ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI

    Fino a nuova disposizione l’accesso agli uffici comunali avverrà unicamente su appuntamento, contattando il centralino (n. verde 800 273218) o direttamente gli uffici.

    Per consultare gli orari di apertura degli uffici e i numeri da contattare per prendere appuntamento, cliccare QUI.

    Attenzione! Per l’Ufficio Tecnico, fare sempre riferimento alla Segreteria Amministrativa (tel. 051 843561, e-mail: segreteriatecnica@comune.sassomarconi.bo.it) tranne che per l’Edilizia Privata, per cui occorre rivolgersi direttamente all’ufficio (051 843526).

     

     

     


    Pubblicato il 
    Aggiornato il 
    Risultato (17 valutazioni)